VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

Vaccini obbligatori per l’iscrizione a scuola: l'ASL all'opera

Vaccini obbligatori per l’iscrizione a scuola: l'ASL all'opera
Vaccini obbligatori per l’iscrizione a scuola: l'ASL all'opera
Da settembre i bambini non vaccinati non potranno accedere ad asili nido e materne. Per gli altri, previste sanzioni pecuniarie. L'Asl Vercelli prepara le lettere da inviare alle famiglie che non sono in regola con il decreto sulle vaccinazioni obbligatorie.

Vercelli - Anche a Vercelli si applica il decreto  sui vaccini obbligatori: da settembre la mancata esecuzione delle vaccinazioni renderà impossibile accedere all'asilo nido e alla scuola materna, mentre le famiglie che non rispetteranno l'obbligo per figli in età maggiore a quella della scuola materna, potranno far accedere i ragazzi a scuola, ma saranno sottoposti a sanzioni pecuniare.
Come previsto dalla normativa, l'obblilgo di sottoporsi alle vaccinazioni obbligatorie riguarda tutti i bambini e ragazzi fra i 0 e i 15 anni 
In questi giorni il servizio vaccinale dell’Asl di Vercelli inoltrerà una comunicazione alle famiglie dei bambini non in regola con le vaccinazioni. Una attività che fa seguito alle indicazioni contenute nel decreto del 7 giugno 2017 n. 73 sulla prevenzione vaccinale, la norma che rende obbligatorie alcune nuove vaccinazioni, oltre quelle già previste in passato.
A seconda dell’età i bambini dovranno ricevere i 10 vaccini previsti dal calendario ministeriale.  A 15 anni dovranno avere concluso il ciclo completo.
Nel territorio di competenza dell’Asl di Vercelli sono circa 2000 i bambini e ragazzi coinvolti nel programma di recupero delle vaccinazioni non eseguite.
I genitori di questi bambini riceveranno una lettera in 2 copie: la prima contiene l’ invito  a presentarsi per la vaccinazione, con l’indicazione del giorno, ora e luogo; la seconda  copia dovrà essere firmata dai genitori per esprimere la volontà di aderire all’invito dell’Asl e successivamente dovrà essere consegnata agli istituti scolastici entro il 31 ottobre.
Le famiglie  che non riceveranno alcuna comunicazione sono già in regola con le vaccinazioni.  Per attestare questa condizione, i genitori dovranno fornire alle rispettive scuole un documento in cui si attesta che il bambino è in regola con le vaccinazioni dovute: può trattarsi di  un certificato rilasciato dall’ASL o di un’autocertificazione che è possibile scaricare sia dal sito della Regione Piemonte, sia dal portale aziendale dell’ASL VC.

È stato attivato anche un numero verde regionale 800.333.444 per fornire indicazioni a chi ne avesse bisogno.
Per ulteriori informazioni è possibile telefonare ai numeri 0161593030 (Vercelli) e 0163-426721 (Borgosesia), oppure scrivere via mail a sisp@aslvc.piemonte.it.