NUCLEARE

Fuoriuscita di liquido dall'impianto Eurex di Saluggia

Fuoriuscita di liquido dall'impianto Eurex di Saluggia
Fuoriuscita di liquido dall'impianto Eurex di Saluggia
Lunedì scorso, 3 luglio, fuoriuscita di liquido da una condotta dall'impianto Eurex di Saluggia. Al momento si escludono impatti radiologici per l'ambiente e la popolazione. Domani le verifiche di Arpa e ISPRA.
Saluggia - Lunedì 3 luglio scorso, nell'impianto Eurex di Saluggia si è verificata una fuoriuscita di liquido da una condotta nell'impianto nucleare. E' stata la stessa Sogin  - la soci​età di Stato responsabile dello smantellamento degli impianti nucleari italiani e della gestione dei rifiuti radioattivi  - ad informare, stamane,  dell'accaduto.
"Nell’impianto Eurex di Saluggia sono in corso i lavori per completare lo spostamento dei sottoservizi presenti nell’area dove si sta realizzando il complesso Cemex. Al riguardo, è prevista la realizzazione di un nuovo pozzetto per ospitare le valvole di manovra di una linea di scarico degli effluenti liquidi. Tale linea sostituirà quella risalente ai primi anni settanta al fine di migliorare sicurezza e performance ambientali." Ha fatto sapere la società "Lunedì 3 luglio, all’avvio dei lavori per mettere in posa il nuovo pozzetto, è stata riscontrata una fessura nella condotta e un accumulo di acqua sul fondo del vecchio pozzetto."
La Sogin ha informato  l’Autorità di controllo ISPRA, rimosso l’acqua su cui sta effettuando le analisi e analizzando il terreno circostante. Al contempo è già stata ripristinata l’integrità della condotta.
Nella giornata di domani Ispra ed Arpa effettueranno tutte le verifiche per determinare la natura e l'entità dell'evento e le eventuali contaminazioni.  I risultati delle analisi finora effettuate escluderebbero impatti radiologici per l'ambiente e la popolazione.

 

 

Categoria: